"Nina": lo spettacolo di Teatrodanza tratto dal romanzo di Baricco "Senza Sangue"

La magia delle notti stellate ferragostane, la raffinata ambientazione del Teatro Romano di Lecce, l’eleganti movenze di Giorgia Maddamma. Le componenti ideali per assistere a “Nina”, spettacolo di Teatrodanza tratto dal romanzo di Alessandro Baricco "Senza Sangue", in scena – a cura dell’associazione Koreoproject – sabato 13 agosto (ore 21) nell’ambito della rassegna estiva del comune di Lecce "Mediterranea".

Uno dei più bei monumenti del centro storico cittadino si trasforma in palcoscenico per il Teatrodanza di qualità, caratterizzante le performance della Maddamma, danzatrice e coreografa, tra le poche insegnanti italiane laureate all’Università tedesca diretta da Pina Bausch, antesignana del Tanztheater.

Nina è una bambina che ha subito - ascoltandola senza vederla, nascosta dentro ad una botola di una casa di campagna – la violenza dell’assassinio di padre e fratellino, uccisi da un gruppo di combattenti, forse del Sudamerica. Una sorta di icona dell’umanità indifesa, la quale si trascina ineluttabilmente nel tempo della sua crescita l’esperienza del male.

Alla fine Nina trova nell’amore la lacerante ma naturale conclusione alla sua esistenza. Uno spettacolo, creato da Giorgia Maddamma in collaborazione con l’attrice e cantante Daniela Piccari, che evoca le atmosfere del testo letterario grazie all’intreccio di teatro, musica e danza. In scena anche Michele Simone, Sara Bizzoca, Giuditta Fornari, Lara Ghetti, Matteo Lucca.

Ingresso libero.