Lecce Città del Libro 2017

Torino, la piccola Parigi italiana, è per gli scrittori, gli editori ed i lettori un imperdibile luogo di ritrovo e confronto grazie all'appuntamento annuale con il Salone Internazionale del Libro. Quest'anno, anche noi di SalentoWeb.Tv abbiamo seguito e partecipato alla fiera primaverile dedicata alle "Visioni", un tema caro a chi ogni giorno lavora a stretto contatto con l'immaginario ed il mondo delle narrazioni possibili.

Il cuore pulsante e più visionario di questa edizione è stato lo Stand della Regione Puglia, ospite d'onore del Salone e protagonista di numerosi incontri con gli autori espressi da una "Terra di visioni e di visionari". Ma la vera sorpresa di quest'anno riguarda il capoluogo salentino che si è aggiudicato un importante riconoscimento, Lecce infatti è stata nominata Città del Libro 2017. L'annuncio è stato dato proprio al #SalTo16 e in poco tempo ha fatto il giro della rete.

Riflettori puntati su Lecce Città del Libro 2017, quindi, di fatto la vetrina italiana della lettura dopo Milano che si è fregiata di questo titolo nell'anno dell'Expo. "E' una splendida notizia - ha commentato l'Assessore alla Cultura del Comune di Lecce Luigi Coclite presente a Torino durante l'annuncio - che conferma la bontà del lavoro svolto in questi anni per cercare di alzare l'asticella della qualità della cultura sul nostro territorio.".

E' senza dubbio un risultato incoraggiante per la regione che da qualche anno è indicata come fanalino di coda nei dati sulla lettura, in sostanza agli ultimi posti in Italia per numero di lettori. Lo ha sottolineato nel suo commento ufficiale anche l'Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Loredana Capone:
"Guardiamo in faccia la realtà. Il meridione d'Italia registra gli indicatori più catastrofici rispetto allo stato delle biblioteche, agli orari di apertura, al numero e qualificazione dei bibliotecari, alla percentuale di lettori. In questa desolazione la Puglia, con il 26% di cittadini sopra i diciotto anni che hanno aperto almeno un libro nell'arco di un anno, non brilla certo, anzi conferma la drammatica situazione di un paese, anche in questo settore, diviso drammaticamente in due".

Ma la Puglia è anche il distretto delle imprese culturali più dinamico d'Italia, in Puglia si registra il più alto numero di film girati in un anno, la Puglia è la terra di grandi scrittori, dei "Teatri Abitati", della musica che fa il giro del mondo. Adesso che il Salone internazionale del Libro di Torino si è concluso, la Regione Puglia e la Città di Lecce raccolgono un testimone che richiede impegno, perché si tratta di mettere a fuoco un piano di promozione reale della lettura per incrementare il numero dei lettori e ribaltare il dato. Da qui, dalla città barocca, si può e si deve ripartire per scrivere a più mani un'avventura appassionante.