Incidente ferroviario, continua la donazione di sangue

All'appello di Avis e ospedali a donare il sangue per i feriti del tragico incidente ferroviario verificatosi ieri tra Andria e Corato, la Puglia continua a rispondere con grande generosità. Negli ospedali della zona e nei centri donazione sono in coda da ieri tantissimi donari pronti a dare il loro contributo.

"Serviranno donatori anche nei prossimi giorni per assistere quelli che sono rimasti feriti", l'Avis fa appello soprattutto a chi ha lo 0 positivo, quello che si adatta a tutti i gruppi sanguigni, e diffonde numeri e indirizzi dei centri raccolta.
Anche nella provincia di Lecce diversi presidi sanitari si sono attrezzati per accogliere le donazioni di sangue. I donatori dovrebbero essere a digiuno da almeno 3 ore, non aver subito operazioni negli ultimi 6 mesi. Le donne, inoltre, non dovrebbero essere nella fase mestruale.

E’ possibile donare presso i seguenti ospedali:

“Vito Fazzi” di Lecce, telefono 0832 661533, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11,30
“Ferraris” di Casarano, via circonvallazione, telefono 0833 508232, dal dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11 e su prenotazione dalle 15 alle 17;
Ospedale di Copertino, via Carmiano, telefono 0832 936279, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11;Al “Santa Caterina Novella” di Galatina, via Roma, telefono 0836 529223, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11;
Al “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, Lungomare Marconi, 0833 270533, dal lunedì al sabato, dalle 8,30 alle 10,30;
Al “Giovanni Panico” di Tricase, via Pio X, 5, telefono 0833 545205, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11.