Aspettando la Città del Libro 2016

Torna la Città del Libro, dopo un anno di pausa, con più consapevolezza e più forza progettuale grazie all'impegno di quanti hanno voluto lavorare per non interrompere l'ormai atteso appuntamento con la rassegna nazionale degli autori e degli editori che compie ben 21 anni.


Oggi negli spazi della Galleria Foresta, nel centro storico di Lecce, abbiamo seguito la conferenza stampa di presentazione della tre giorni che dal 25 al 27 novembre prossimi riporterà a Campi Salentina libri e lettori grazie ad un programma ricco di appuntamenti imperdibili.

"E' proprio il caso di dire," ha sottolineato il sindaco di Campi Salentina Egidio Zacheo, "che con questa XXi edizione la Città del Libro rinasce e si pone come occasione di dialogo tra culture dei Paesi dell'altra sponda del Mediterraneo, non a caso il tema di quest'anno è l'Audacia dell'inontro, a concludere la kermesse ci sarà il concerto di Alessandro Quarta."

La rassegna torna nel centro storico di Campi Salentina, tra i vicoli, la bellezza architettonica di una città antica e che guarda al futuro senza perdere la sua atmosfera e tradizione.
"Abbiamo l'ambizione di far diventare questo apputamento, " spiega Cosimo Durante Presidente della Fondazione Città del Libro, "un punto di riferimento per tante realtà culturali salentine."

Le primavere che non fioriscono, periferie d'Europa e un Mare di risorse sono i tre capitoli/sezioni del quadro interdisciplinare del programma. E' la sezione Ragazzi l'aspetto più corposo del calendario di incontri, si inzia venerdì 25 novembre con la Marcia dei cento passi di legalità. Tra gli incontri più significativi quello con Roberto Piumini nel Centro gesù Buon Pastore e quello con Samira Fatih autrice del libro "Il paese più lontano del mondo", non mancano le mostre e gli incontro outdoor.
Buona Città del Libro 2016!