#Pugliartists: Vittorio BALSEBRE Poetica dal 14 Ottobre a Lecce

Sabato 14 ottobre alle ore 18.30 si inaugura presso gli spazi dell’Ex conservatorio S. Anna, in via Libertini 1, a Lecce, la mostra dedicata al maestro Vittorio Balsebre dal titolo “Poetica”, a cura di Lorenzo Madaro e Brizia Minerva.

La mostra, ci spiegano i curatori, nasce con la volontà di indagare la complessa ricerca artistica di Vittorio Balsebre (1916-2013), artista che negli anni Sessanta scelse Lecce come sua città d'elezione, avviando un'intensa militanza legata anche alla divulgazione dell'arte contemporanea, mediante il dialogo con i giovani artisti. Nelle sale dell'ex Conservatorio di sant'Anna saranno esposte opere di varie datazioni, provenienti dalla collezione degli eredi dell'artista e da raccolte private, in cui si rintracciano differenti ambiti della sua ricerca: dall'informale all'astrazione, dalla poesia visiva alla poesia concreta. Ne emerge un artista plurale, estremamente curioso e con un'attitudine decisamente sperimentale, che ha attraversato oltre cinquant'anni di indagine artistica sempre dialogando con le emergenze culturali nazionali e internazionali".

L’evento, è l’ultimo dei tre eventi espositivi organizzati e promossi dall’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo nell’ambito del Progetto PugliArtists – Ciclo di Mostre Internazionali di arte contemporanea, nasce dalle fondamenta di Adrion Art, progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Trasfrontaliera Grecia-Italia 2007-2013, che ha rappresentato una esperienza nuova, a livello Internazionale, che ad oggi, su scala Mediterranea, coinvolge oltre mille artisti.

Punto di partenza e fulcro di questo progetto è un grande database, strumento principe per identificare, selezionare e valorizzare artisti locali contemporanei, operanti nella regione mediterranea in generale e, in Puglia, in particolare, al fine di costituire una grande galleria d’arte, che sia, al tempo stesso una "mappa culturale" completa di tutte le arti e, collettore di esperienze artistiche diverse e molteplici, ma tutte accomunate dall’appartenenza alla cultura mediterranea.
Gli interessati possono già accedere e iscriversi gratuitamente al database, compilando in tutte le sue parti, il form on-line
http://www.agenziaeuromed.it/iscrizione/iscrizione.php, consultabile dal sito www.agenziaeuromed.it.

Nelle sale dell'ex Conservatorio di sant'Anna saranno esposte opere di varie datazioni, provenienti dalla collezione degli eredi dell'artista e da raccolte private, in cui si rintracciano differenti ambiti della
sua ricerca: dall'informale all'astrazione, dalla poesia visiva alla poesia concreta. Ne emerge un artista plurale,
estremente curioso e con un'attitudine decisamente sperimentale, che ha attraversato oltre cinquant'anni di
indagine artistica sempre dialogando con le emergenze culturali nazionali e internazionali.

Due gli eventi collaterali alla mostra, saranno incontri di riflessione condivisa, moderati dai curatori.

Il primo appuntamento programmato per venerdì 20 ottobre alle ore 18.00, è un incontro con il regista Edoardo Winspeare, artista che con la sua capacità di raccontare per immagini gli aspetti più nascosti, autentici e poetici del territorio e della natura umana è, oggi, sicuramente uno dei narratori più autorevole e sensibile di una bellezza fragile che va custodita e preservata. L’appuntamento sarà incentrato sul tema, “Arte e pensiero visivo nel cinema di Edoardo Winspeare”, per riflettere e discutere, partendo dalla “settima arte”, su come il panorama delle arti visive sia, di fatto, un infinito e complesso terreno di scambio e contaminazione tra artisti che, anche inconsapevolmente, utilizzano gli stessi codici espressivi, si nutrono reciprocamente, inaugurando percorsi inaspettati e imprevedibili in continuo divenire.

Parteciperanno al talk anche l’attrice Celeste Casciaro e lo sceneggiatore Alessandro Valenti che, insieme al regista, racconteranno i vari punti vista e i diversi ruoli nella costruzione delle opere cinematografiche, partendo dalla loro ultima fatica “Una vita in comune” che ha conquistato pubblico ed addetti ai lavori nell’edizione 2017 del Festival del Cinema di Venezia.

Il secondo incontro, programmato per sabato 28 ottobre, alle ore 18.00, sempre negli spazi dell’Ex Conservatorio Sant’Anna, si concentrerà sull’approfondimento di un percorso professionale di respiro internazionale, quello di Massimo Torrigiani. Pugliese doc, dall’anima cosmopolita, Massimo Torrigiani è, dal 2015, direttore del Polo delle Arti Contemporanee di Bari. È, inoltre, coordinatore del Comitato scientifico del Pac-Padiglione d’arte contemporanea di Milano, curatore e critico d’arte , ha lavorato in tutto il mondo, da Milano, a Shangai, Colonia e Parigi e ha collaborato con i più grandi musei e le più prestigiose riviste di arte e design internazionali.

SalentoWeb.Tv è, anche per questo appuntamento, media partner del progetto e seguirà tutte le fasi di attuazione dell’iniziativa e raccontandole sui social network attraverso foto, video e dirette facebook sulla pagina ufficiale di PugliArtists (https://www.facebook.com/PugliArtists) e su tutti i canali di SalentoWeb.Tv

”PugliArtists – Ciclo di Mostre Internazionali di arte contemporanea” è un progetto finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Piano annuale delle attività culturali 2016-2018, con il patrocinio di: Accademia di Belle Arti di Lecce, Comune di Lecce, Distretto Puglia Creativa, Fondazione Anna Lindh Italia Euromed, Fondazione Mediterraneo, GAI – Giovani Artisti Italiani, ICM – Istituto di Culture Mediterranee, LAICA Salento Libera Associazione delle Imprese e delle Professioni del Salento, MUST -Museo Storico Città di Lecce, Provincia di Lecce, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincie di Lecce, Brindisi e Taranto, Teatro Pubblico Pugliese.