A Natale fai l'unico regalo che non si acquista ma si dona

Il dono del sangue nel nostro Paese è un atto volontario, anonimo, responsabile, periodico e gratuito. In Italia, l’assoluta rilevanza sociale e sanitaria della donazione è riconosciuta dal legislatore e le attività trasfusionali sono parte integrante del Servizio Sanitario Nazionale, erogate quali Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria (LEA) che includono anche la promozione del dono del sangue.

Lo Stato riconosce un ruolo fondamentale nel sistema trasfusionale alle Associazioni e Federazioni di donatori volontari di sangue che concorrono ai fini istituzionali del Servizio sanitario nazionale attraverso la promozione e lo sviluppo della donazione organizzata di sangue e la tutela dei donatori. Il legislatore, per favorire le donazioni di sangue e a garanzia dell’autosufficienza del sangue e degli emocomponenti, accorda ai donatori dipendenti il diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui si effettua la donazione, mantenendo la normale retribuzione.

ASL di Brindisi ha avviato da questa estate una campagna di sensibilizzazione alla donazione, "Ti dono tutto quello che mi scorre nelle vene" è il claim con cui ci si rivolge a tutta la popolazione, con particolare attenzione ai giovani ed ai futuri potenziali donatori, per educarli alla cultura della solidarietà e dell’attenzione nei confronti dell’altro.

Nel mese di novembre l'autoemoteca del Centro Trasfusionale dell'Ospedale Perrino di Brindisi, diretto dal Primario dr. Francesco Cucci, ha sostato per alcune ore nel centro commerciale delle Colonne di Brindisi, per una raccolta sangue straordinaria. Oggi si è ritornati nel centro commerciale Le Colonne, pochi giorni prima della festività dell'Immacolata, per sensibilizzare i fruitori del centro, i dipendenti delle attività commerciali e tutti coloro che sono disposti a far funzionare una macchina molto complessa, il cui carburante fondamentale è un gesto individuale semplice, gratuito, pieno di solidarietà e altruismo.

Eccovi lo storytelling della mattinata:

Donare fa bene agli altri e a se stessi, sia a livello psicologico, sia perché il donatore è naturalmente stimolato a condurre stili di vita sani e corretti ed effettua gratuitamente un controllo preventivo del proprio stato di salute.

E’ importante inoltre ricordare che la donazione è indolore, richiede poco tempo, è semplice e sicura per il donatore e per il ricevente.