Lecce: scoperto gruppo delinquenziale emergente del narcotraffico, 14 arresti

Lecce: scoperto gruppo delinquenziale emergente del narcotraffico, 14 arresti

Lecce- I carabinieri del comando provinciale di Lecce, hanno "smantellatto" un gruppo delinquenziale emergente del narcotraffico nel Salento che si autofinanziava con rapine in banca.

Nella nottata -in un'operazione nella quale sono stati impegnati un centinaio di carabinieri del Comando provinciale di Lecce, unità cinofile antidroga e la Compagnia d'intervento operativo- sono state arrestate 14 persone.

L'operazione si è sviluppata nel Salento e nel Nord Barese. Sono 11 – a parere degli investigatori – gli assalti armati in banca messi a segno in poco più di tre mesi da "professionisti", anche "importati" da altre zone della Puglia.

Il bottino veniva successivamente riciclato nel traffico di cocaina e hashish. Tutti gli arrestati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e concorso in rapina a mano armata.

Sono stati sequestrati nel corso dell’indagine, durata un anno e diretta dalla procura di Lecce, un chilogrammo di hashish e poco più di 250 grammi di cocaina. Altre 12 persone sono state denunciate in stato di libertà.

Nell' inchiesta era presente anche il pregiudicato leccese Giannone Antonio, alias "Palla", rimasto tuttavia vittima di un sanguinoso agguato mortale il 6 aprile 2009.