Gianfranco Fini nel salento: tra impegni culturali e incontri politici

Gianfranco Fini presidente Camera dei Deputati

Non sono certamente giorni facili, questi, per Gianfranco Fini alle prese con il “rapporto conflittuale” con il premier Silvio Berlusconi, ma i pesanti pensieri non gli impediranno di far visita al salento il 27 novembre prossimo.

Il presidente della Camera dei deputati, diviso tra impegni culturali e incontri politici, verrà portando con sé il suo libro “Il futuro della libertà. Consigli non richiesti ai nati nel 1989” che presenterà a Campi Salentina alla Città del Libro 2010.

Lo farà con accanto Adriana Poli Bortone. Tra i due sembra essere tornano ormai il feeling politico interrotto dalla senatrice quando il leader di Alleanza Nazionale disse si alla nascita del Pdl. La Poli Bortone lo mise in guardia sull’amara sorte che avrebbe avuto An, destinato ad essere emarginato, schiacciato e annullato dalle idee del presidente del Consiglio dei ministri. I tempi sono maturi ora per un riavvicinamento tra i due con l’obiettivo comune di mandare a casa il governo Berlusconi.

E se all’aut aut di Fini il premier ha risposto a chiare lettere: “Fare un passo indietro? Credo che a farlo dovrebbero essere altri, come il presidente della Camera che invece di essere super partes e’ stato di parte e ha fondato un partito sulla sua figura di leader”, il leader di Futuro e libertà tira dritto.

“Insomma –annuncia il coordinatore del comitato costituente di Fli in Puglia Francesco Divella- dei futuri risvolti nella travagliata politica nazionale si discuterà sabato sera presso l’hotel Tiziano di Lecce. Anche dal salento è ormai partito il cambiamento di rotta dei seguaci di Gianfranco fini”.