I Feudi di Guagnano vestono i loro vini con il tricolore per Vinitaly

I Feudi di Guagnano

La cantina Feudi di Guagnano, presente anche quest’anno al Vinitaly, veste i suoi vini col tricolore. Viva i vini italiani è il messaggio che parte dal suo stand, significando con ciò che, di fronte alla crescente concorrenza dei vini stranieri, l’unica arma vincente è rappresentata dall’unione dei viticoltori italiani, dalla Puglia al Trentino, dalla Sicilia al Piemonte.

Stesso padiglione (n. 10 – Puglia), stesso settore (D5) ma con uno stand nuovo e tricolore! Questa è la novità 2011 per la cantina Feudi di Guagnano che ha voluto festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia colorando la propria casa veronese di bianco, rosso e verde. Come si vede dalla foto “rubata” nei giorni che precedono l’apertura della famosa kermesse dedicata ai vini di tutto il mondo , un calice gigante di Negroamaro campeggia contorniato da un bel tricolore.

Ma non solo: una bandiera originale, messa a disposizione dalla sezione guagnanese della “Società Operaia” fondata nel 1861, farà bella mostra sin dalla giornata di apertura del Vinitaly. E poi ancora, antichi libri e immagini d’epoca, a far da preziose gemme alle undici etichette della cantina salentina.

Sui banchi d’assaggio della fornitissima enoteca all’interno dello stand, saranno proposte le nuove annate dei vini più famosi della cantina: dal Nero di Velluto, Negroamaro tra i più conosciuti d’Italia, al Cupone, un Salice Salentino Rosso Doc Riserva imbottigliato solo nelle migliori annate al Rosarò, rosè da negroamaro dai profumi tipicamente mediterranei.