Durante: "Acqua come bene comune dell’umanità"

Durante: "Acqua come bene comune dell’umanità"

Il Gal Terra d’Arneo scende in campo sulla questione dell’acqua. Il CdA, infatti, nella seduta del 21 aprile 2011 ha adottato un importante provvedimento a sostegno dell’Acqua pubblica.

L’acqua rappresenta una fonte insostituibile per gli ecosistemi e dalla cui disponibilità dipende il futuro degli esseri viventi, pertanto costituisce un bene comune dell’umanità, che non può essere proprietà di nessuno e quindi appartiene a tutti e deve essere garantito a tutti come servizi pubblico. Ne discende che il diritto all’acqua è un diritto inalienabile. Sono questi i principi che hanno ispirato la posizione del GAL Terra d’Arneo.

A tal proposito è stato espresso l’impegno a sostenere le campagne a favore della ripublicizzazione del servizio idrico e a promuovere iniziative in tal senso, inoltre è stata manifestata l’adesione e il sostegno ai due referendum per l’acqua pubblica.

Il Presidente Cosimo Durante ha dichiarato “In quest’ultimo periodo, il Gal Terra d’Arneo oltre a promuove lo sviluppo e a sostenere le aziende si è proposto come un autentico presidio di democrazia locale e di cooperazione impegnandosi prima contro la fame nel mondo e adesso a favore dell’acqua pubblica, questioni che sono la faccia della stessa medaglia; è necessario evitare che l’acqua venga privatizzata, per questo motivo occorre impegnarsi con determinazione affinché l’acqua sia tutelata come bene non commerciale, quindi senza rilevanza economica e per questo foriera di qualsiasi speculazione".