Convegno 'Genitori e figli prematuramente insieme': si propone la realizzazione di un ospedale pediatrico a Lecce

Convegno 'Genitori e figli prematuramente insieme': si propone un ospedale pedia

Immaginate di avere proprio a Lecce un ospedale pediatrico europeo sul modello del Meyer di Firenze o del Children’s Hospital di Miami?

E' questa la proposta avanzata da Antonio Aguglia, Presidente dell’Associazione 'L’Abbraccio' che riunisce i genitori dei bambini nati prematuramente presso il reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, nell’ambito del Convegno “Il futuro dei nostri neonati tra ricerca e standard di cura”. Il Convegno si svolgerà il 28 e il 29 ottobre presso l’ex Convento dei Teatini a conclusione del progetto “Genitori e figli prematuramente insieme”.

Secondo L’Abbraccio, a Lecce non ci sarebbero le condizioni per garantire un ambiente in cui il Servizio Sanitario Nazionale si prenda cura della salute dell’infanzia con caratteristiche peculiari per il neonato, il bambino e l’adolescente: per restare alla Terapia Intensiva Neonatale, non ci sono spazi per permettere la presenza libera dei genitori nel reparto, non c’è lo spazio, neanche nel progetto del nuovo reparto, che non si sa ancora quando vedrà la luce, per la creazione della Banca del Latte Umano Donato che possa garantire un altro diritto del prematuro: quello di usufruire dei benefici del latte materno.
Per garantire alle famiglie il necessario sostegno psicologico L’Abbraccio ha dovuto ricorrere ad un Bando per la Perequazione Sociale ed inventarsi uno spazio per poter garantire alla psicologa di assistere con riservatezza i genitori.

L’idea è quella di realizzare a Lecce un ospedale dotato di soluzioni compatibili per il risparmio energetico, attrezzature medico sanitarie d’avanguardia, architetture a misura di bambino, ludoteche e spazi per lo studio, una foresteria per ospitare i genitori dei piccoli degenti, un centro di ricerca che potrebbe essere collegato all’Università del Salento, e poi ambulatori, day hospital, laboratori, uffici, sale operatorie, un centro per la riabilitazione, un centro di ascolto per i bambini ed i genitori .

L’Associazione si è quindi attivata per creare una Fondazione Onlus che si farebbe carico di supportare l’Azienda Ospedaliera e quindi la Regione nella fase iniziale per il restauro dell'Ex Galateo e la realizzazione del Presidio Ospedaliero, coadiuvandola in tutte le attività di raccolta fondi, reperimento risorse, utilizzo delle risorse comunitarie e successivamente nelle iniziative di radicamento del nuovo ospedale sul territorio, con sostegno alle attività di ricerca e di formazione del personale e particolare impegno per migliorare la qualità del soggiorno dei bambini e delle famiglie.

Speriamo che questo progetto veda la luce al più presto!

www.prematuramenteinsieme.it