Sarà un "idrovolante anfibio" a controllare le coste salentine

Sarà un "idrovolante anfibio" a controllare le coste salentine

L'Aviazione Marittima Italiana con la collaborazione di Azienda Aereonautica ICP, Officine Mazzolari e Scuola Italiana Volo, Sea Max Easy Italia, Simonini Fly, e Caroli Hotels, ha consegnato in comodato d’uso gratuito ai circoli Legambiente di Gallipoli, Porto Cesareo ed al WWF Lecce Riserva "Le Cesine" un idrovolante anfibio per il monitoraggio di coste, parchi costieri e sicurezza in mare.

L'idrovolante anfibio, infatti, per la sua versatilità e per il bassissimo impatto ambientale (con una linea di galleggiamento inferiore a 30cm, senza eliche in immersione e scarico di liquidi, e con la conformazione stol, short take off - landing, e cioè atterraggio e decollo in circa 50/60 m), è sicuramente il mezzo più adatto e più economico ad assolvere esigenze di utilità sociale: con soli 20 litri all'ora riesce a coprire distanze di oltre 180 km ed ha un costo di manutenzione e gestione molto basso rispetto ad elicotteri o altri mezzi aerei, capace di decollare da campi semipreparati, e di decollare e ammarare in mare aperto con condizioni di mare fino a forza 3.

Inoltre, con l'uso di una radio aeronautica o marina e di microtelecamere montate sui montanti alari, si potrà comunicare con una cabina di regia a terra e mandare in tempo reale immagini e foto del territorio sorvolato.

Utilità del mezzo:

• primo soccorso in mare
• kit medico e medico a bordo
• ausilio ad avaria natanti
• monitoraggio oltre le 2 miglia per chiamate d'emergenza
• assistenza natanti per piccole difficoltà meccaniche ed elettriche

L'aereo anfibio diventerà, dunque,lo strumento per lo sviluppo di un progetto pilota nel quale il supporto delle associazioni " I miti del mare" e "Rotte per la sicurezza", costituirà un elemento di maggiore fattibilità e successo , considerata la professionalità e la consolidata esperienza dell'ammiraglio Ugo Bertelli, già Capitano di Vascello dell'Amerigo Vespucci.

Infine, essendo l'idrovolante anfibio un mezzo che viaggia per cielo e per mare, è nostra intenzione siglare un Protocollo d'Intesa con il Comando della Capitaneria di Porto e Lega Navale Italiana su tutte le coste del nostro Bel Paese, allo scopo di garantire la conoscenza e la diffusione di tale aereo anfibio come strumento alternativo agli attuali mezzi in uso.