Le Verdi Stanze 2014: il Salento rivela i suoi scrigni verdi

Le verdi stanze 2014

Torna anche quest’anno l’appuntamento con “Le Verdi Stanze”. Per un’intera domenica, quella del 25 maggio, 14 bellissimi scrigni verdi saranno aperti al pubblico per restituire al giardino l ’attenzione che merita. Per consentire ai salentini stessi di scoprire i paradisi verdi che si nascondono dentro edifici storici più o meno noti, per far apprezzare a turisti e curiosi i meravigliosi colori che nella primavera salentina ravvivano la pietra bianca.

Il visitatore avrà a disposizione una guida specializzata per ogni giardino o in alcuni casi i proprietari stessi e potrà organizzare autonomamente il suo itinerario scegliendo il turno di visita che preferisce con la possibilità di scegliere uno dei due tour in bicicletta.
L’evento alla sua quinta edizione abbraccia vaste aree del territorio salentino e propone la visita di oltre 14 giardini concentrati tra Lecce e la Valle della Cupa:

Apre al pubblico Villa Carrelli, capolavoro salentino del paesaggista toscano Pietro Porcinai , la Villa Comunale di Lecce, nota anche come Villa Garibaldi tra i parchi pubblici più importanti del Salento.

Nella Città di Monteroni, si aprono invece due gioielli di architettura del verde, i giardini di Villa De Giorgi e di Villa Carrelli – Palombi con fitta vegetazione ed elementi architettonici tali da ricreare una sensazione di meraviglia e stupore.
Nel cuore della Valle della Cupa apre per la prima volta al pubblico Casina Andretta, con il giardino impiantato in antiche cave, i terreni di pertinenza interessati da secoli dall’estrazione di tufo e suggestivi ambienti scavati nella roccia.

A Nardò potremo visitare La Villa Comunale di Nardò, il giardino botanico di pertinenza del Castello aragonese ed il giardino di Villa Saetta.
A meno di 1 km, il giardino della Masseria dell’Alto dei Baroni Fumarola, sembra uscito dalle mani di un artista . Rimandendo nell’area di Portoselvaggio restano la Masseria Brusca e il giardino “dei Continenti”.

Il giardino della Masseria Appidè a Corigliano d’Otranto, è un gioiello nel cuore del Salento come lo è pure il Parco Achille Tamborino a Maglie.
Protagonista a Giuggianello sarà il Giardino Botanico “La Cutura”, mentre Poggiardo svela il Giardino Episcopo un meraviglioso parco, realizzato su commissione della famiglia Episcopo.

In quel di Depressa, il Castello Winspeare accoglie il visitatore nel cinquecentesco cortile dove sorge l’antico agrumeto, con una zona riservata allo svago, provvista di un esotico e fitto boschetto di bambù.

Domenica 25 maggio sarà dunque occasione per scoprire il nostro territorio e cosa nasconde dentro i palazzi baronali, o dietro un cancello che lascia intravedere ma che non svela la storia, i segreti e le cure che ne conservano lo splendore.
Alle spiagge ben note a tutte, domenica si contrappongono polmoni verdi per lo più inediti, giardini di antiche cave, giardini di “delizia” o all’ inglese, ottocenteschi o boschetti di lecce e di querce.
Tanti gli scenari che ci attendono per le strade del Salento, dove si concentreranno flussi di visitatori pronti ad immortalare in uno scatto le meraviglie della botanica.

Per conoscere il programma nei dettagli, per sapere dove sono localizzati i vari giardini e per prenotare la vostra visita, consultare il sito www.leverdistanze.wordpress.com, oppure contattare i numeri 3804739285, 3204118009, o scrivere a leverdistanze@gmail.com

verdi stanze