Il Festival dell'Energia 2010 si dota di una web-tv

webtv del Festival dell'energia

È ufficialmente partito il count down per la terza edizione del Festival dell’Energia con la messa online del programma di tutti gli eventi. Sul sito www.festivaldellenergia.it è possibile consultare gli eventi giorno per giorno, conoscere gli oltre 100 ospiti e costruire un’agenda personale in cui annotare gli appuntamenti di maggiore interesse.

Per l’edizione 2010 il Festival dell’Energia ha puntato notevoli energie sul canale online, veicolando i propri messaggi attraverso social network, quali Facebook e Twitter, ma anche grazie a una fitta rete di contatti con enti locali e nazionali, che hanno amplificato la “voce” della manifestazione attraverso il proprio network on line.

Un’ iniziativa molto importante della manifestazione 2010 è il canale web, visitabile all’indirizzo www.festivaldellenergia.tv, che raccoglie video e servizi realizzati prima e dopo la manifestazione: interviste ai protagonisti, commenti giornalistici e dirette TV dal Festival. Un mezzo interattivo per avvicinare sempre di più il pubblico alla manifestazione e permettere a tutti di seguire i maggiori eventi anche in modo virtuale.

La piattaforma è stata creata ed è gestita dalla testata online SalentoWebTV, una delle prime e più innovative esperienze di web tv a livello nazionale.

Visibili nella piattaforma le interviste ai partner principali del Festival: Comune di Lecce, intervista al Sindaco Perrone, Provincia di Lecce, intervista all'Assessore Stefàno, Università del Salento, intervista al Rettore Domenico Laforgia.

In chat invece lo staff di SalentoWebTv ha incontrato e intervistato partner più lontani fisicamente ma che, grazie internet, sono stati facilmente raggiunti: Rosa Filippini dell'Associazione Amici della Terra, il Presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza, Chicco Testa ex Presidente del Consiglio di amministrazione di Enel.

Tutti i video del Festival sono accuratamente indicizzati, in modo tale da fornire al search engine i dati utili per un corretto inserimento del materiale nel proprio indice e facilitare così le ricerche degli utenti.

Abbiamo implementato sul sito del Festival una Web-Tv, uno strumento che stravolge il concetto classico di informazione”, commenta Giovanni Galgano, responsabile comunicazione del Festival dell’Energia. “La formula non è solo il video: bisogna infatti unire la potenza della comunicazione visiva al marketing in rete, combinando l'evento fisico con quello virtuale. La convergenza di questi due elementi offre opportunità interessanti per la costruzione di comunità estremamente dinamiche, ricche e coinvolte, legate dai temi e dagli argomenti chiave di una qualsiasi conferenza o di un qualsiasi evento. La webtv del Festival è uno straordinario strumento col quale offriremo al pubblico anticipazioni e dirette degli eventi. È una sperimentazione anche per noi, ma già ne vediamo i primi frutti positivi”.

Interattività è la parola d’ordine anche per il sito istituzionale del Festival, che per quest’anno ha introdotto anche un’interessante novità con la “bacheca dei Falsi Miti”, una sezione in cui gli utenti possono esprimere la propria opinione su alcuni temi energetici e proporre domande per gli esperti che parteciperanno all’Aperitivo “I falsi miti dell’energia”, in programma il 21 maggio.

“Un esperimento - aggiunge Galgano - per provare a fare chiarezza su alcune idee che, complice spesso la nostra passività intellettuale, si radicano e diventano verità non vere, un sapere condiviso parascientifico su cui basiamo scelte individuali e collettive importanti. Non esistono verità assolute, ma certamente è possibile fare luce sulla correttezza delle informazioni che arrivano al pubblico”.

La comunicazione web della manifestazione registra miglioramenti costanti che hanno creato una forte aspettativa nei confronti del Festival e un incremento esponenziale degli utenti online: ad oggi gli iscritti alla newsletter sono quasi 7.000 e oltre 3.000 gli accessi unici al giorno al sito www.festivaldellenergia.it, che si prevede aumenteranno fino a 6/7.000 nei giorni immediatamente precedenti alla quattro giorni leccese.