Incontri istituzionali. Renzi propone Lecce

Incontri tra i vertici istituzionali nei luoghi più belli del paese. Luoghi di cultura, di espressione artistica, di forte connotazione storica. E’ questa la proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi,che lo scorso 22 Gennaio ha accolto l’entusiasta ed emozionata cancelliera tedesca Angela Merkel a Firenze, colpita sin dai primi momenti dalla bellezza dei luoghi che ha avuto modo di visitare nella città.

L’incontro tra i due leader, è avvenuto in un contesto lontano dalle solite location delle cerimonie istituzionali e vicino alla parte più bella del Bel Paese, quella che conquista per maestosità e bellezza e dove si incontrano l’arte, la storia e la cultura: la Galleria dell’Accademia di Firenze, precisamente nella sala dove è posizionato il David di Michelangelo.
La bellezza di uno dei luoghi simbolo del territorio italiano ha colpito non solo la cancelliera, ma anche tutti coloro che hanno potuto vedere le immagini trasmesse a livello internazionale.

Da qui, l’idea di proseguire su questa scelta: incontri tra i vertici istituzionali in giro per l’Italia, in luoghi noti per la bellezza dei loro contesti. “Come Palermo, come Lecce..” ha detto Renzi, rilanciando l’immagine del capoluogo salentino in una conversazione informale con Dario Franceschini, Ministro dei Beni Culturali, e i ministri Maria Elena Boschi e Roberta Pinotti, nel corso dell’insediamento del Presidente della Repubblica Mattarella.

Per Lecce, potrebbe essere una bellissima occasione di crescita nell'anno in cui è stata designata Capitale Italiana della Cultura, e di certo, come ha fatto intendere lo stesso premier citandola, avrebbe tutte le carte in regola per ospitare degli appuntamenti di prestigio come gli incontri tra leader europei. Impossibile non pensare come possibile sede d’incontri a Castello Carlo V, alla Chiesa di San Francesco della Scarpa, ai musei leccesi affacciati sulla Lecce Barocca, e a bellissime accoglienze sotto le luci calde di Piazza Sant’Oronzo. Ma anche alla Basilica di Santa Caterina di Galatina, sede di un affollatissimo incontro con Philippe Daverio storico dell’arte, che l’ha definita “luogo più straordinario e meno conosciuto d’Italia” (qui il video dell’incontro). O il Castello di Otranto, sede di numerosi appuntamenti soprattutto nei mesi estivi.

Lecce, e il Salento, negli ultimi giorni, hanno piacevolmente “interrotto” la quotidianità di Matteo Renzi non solo per i progetti futuri ma anche per un regalo che proprio un altro leader europeo ha rivolto al premier italiano.

Alexis Tsipras, Primo Ministro della Grecia dallo scorso 26 Gennaio, nell’incontro istituzionale con Renzi, gli ha portato in dono un cd di musica popolare salentina sicuramente, per il leader greco, forte simbolo artistico/culturale italiano.

Che il 2015 per Lecce sia l’anno giusto? Di certo è l'anno per pensare in grande.