Dirige l'orchestra Carolina Bubbico

Salentoweb.tv chiama, Sanremo 2015 risponde.
Noi siamo a Lecce, nel nostro ufficio, ma dall’altro lato della cornetta siamo in un ristorante della città dei fiori. E nonostante i km che ci separano dal centro ligure, dove la canzone italiana in questi giorni è padrona indiscussa, riusciamo a sentire il fermento di un luogo che è pronto a vivere l’evento dell’anno.
Sentiamo anche l’emozione, a dire il vero. L’emozione di Carolina, la venticinquenne leccese che quest’anno è riuscita a realizzare un sogno che per una talentuosa come lei, cresciuta a pane e musica, ha fatto presto ad uscire dal cassetto.
Lei, Carolina Bubbico, dirigerà l’Orchestra di Sanremo, l’amatissima orchestra di Sanremo. E questa è già la notizia. E lo farà per ben due volte, sia nella gara dei big, quando a salire sul palco sarà il trio di tenori “Il volo” , sia nella parte dedicata alle giovani proposte con Serena Brancale. Una direzione d’orchestra speciale per numerosi motivi. Ma di questo ve ne parleremo tra poco.

Adesso vogliamo immaginarla all’Ariston, dopo averla vista sui palcoscenici musicali leccesi nelle vesti di stimata musicista. Siamo tutti un po’ emozionati per lei, eppure Carolina, nonostante il peso e la consapevolezza nel vivere l’occasione di una vita, chiacchiera con noi serena, “perchè qui sono stata accolta in un clima di grande serenità. Siamo tutti rilassati e anche se so che l’ansia a pochi minuti dalle esibizioni arriverà, io continuo a viverla con questo spirito, e ve lo giuro, sono felicissima”.

Sta per ordinare il suo pranzo, eppure alle nostre domande, risponde con il piglio deciso della direttrice, nonostante i suoi soli venticinque anni. Venticinque anni che la incoronano la più giovane tra i direttori d’orchestra di quest’anno e solo per un soffio, per un compleanno festeggiato pochi giorni fa, non è la più giovane in assoluto tra i direttori che si sono susseguiti di fronte all’orchestra nelle varie edizioni della kermesse. Carolina sarà anche l’unica donna a dirigere. Per questo, forse, è amatissima dai suoi colleghi e dagli orchestrali: “Sto ricevendo molto affetto da parte loro, ricevo tanti complimenti, e questa è una delle più grandi soddisfazioni del mio Sanremo 2015. Lavorare con loro, per me è davvero bellissimo”.

La domanda sul percorso che l’ha portata fino a Sanremo, ovviamente, è d’obbligo. Carolina ci spiega che proprio la Brancale, in gara nelle Nuove Proposte, sua grande amica, è una delle artiste con cui collabora nelle sue attività. La giovane cantante le ha proposto di arrangiare il suo pezzo e di dirigerla nella sua avventura sanremese mettendola quindi in contatto con il suo manager che è lo stesso del gruppo “Il volo”. Per questo, dirige anche il trio che ha conquistato la fama mondiale negli scorsi anni.

Carolina è una musicista, ma è anche una cantante. “Salire sul palco per la prima volta da direttrice mi rende carica e orgogliosa di me stessa, perchè per me essere cantante significa essere un musicista - ci spiega - Questo step che mi vede sul palco dell’Ariston come Direttrice, quindi, per me, è fondamentale per il mio percorso artistico che va in parallelo. Essere una musicista è la base di tutto”.

Io sento il peso di tante responsabilità - ci confida - sento il peso di quel palco, sento il peso della storia della musica italiana e ovviamente sento il peso del rappresentare il mio Salento che in questi giorni mi sta letteralmente inondando d’affetto e di parole incoraggianti. Io sono qui, e rappresento tutti quanti”.

E allora in bocca al lupo, Carolina. Il peso della responsabilità che sia sempre più leggero di fronte alle continue dimostrazioni d’affetto che il tuo Salento non smetterà di mandarti in questi cinque giorni. E che lo spettacolo, il tuo spettacolo, abbia inizio, perché noi siamo in trepida attesa di ascoltare la frase: “Dirige l’orchestra Carolina Bubbico!