#OggicucinaRosa: Pomodori ripieni di riso

Oggi cucino i Pomodori ripieni di riso. Alla base della ricetta l'ortaggio estivo per antonomasia, i pomodori.
Il pomodoro era ricchezza di ogni dispensa, per la consuetudine, nei paesi del Salento di "conservarne" per l'inverno il succo, la "salsa", la "conserva", i pomodori seccati al sole.
Questo ortaggio, considerato frutto ornamentale non commestibile, quando gli spagnoli di Cortès lo importarono dal Nuovo Mondo, si è diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, diventando protagonista e base di ricette sempre diverse. La ricetta dei pomodori ripieni fa parte di quell'amplissima serie di "piatti poveri", definiti così, ma che in realtà, grazie all'utilizzo degli "avanzi" che si trovano nella dispensa, rendono i piatti ricchi di sapore. Oggi preparo la mia versione dei pomodori farciti, piatto "unico", colorato e leggero.

Ingredienti:
2 o 3 pomodori tondi, a porzione. Scelgo i pomodori grossi, tondi e carnosi, non del tutto maturi. Una tazzina di riso Basmati, oppure Roma a porzione. 3 o 4 pomodorini da sugo, maturi, per ogni porzione di riso. Erbe aromatiche: basilico, prezzemolo, erba cipollina, origano, a piacere un pezzettino di aglio, 60 grammi di formaggio, cacio ricotta o provola dolce. Olio, sale e pepe.

Procedimento:
Scotto per un attimo i pomodori da farcire, in acqua bollente salata. Li svuoto, con attenzione, dell'interno, dopo averne tagliato la calottina. Porto a metà cottura il riso, in acqua salata. A parte frullo: il residuo di pomodori da farcire, i pomodorini da sugo (senza pellicina), le erbe aromatiche, il pezzettino di aglio, condisco con poco olio, "aggiusto" di sale e pepe. Riempio i pomodori con il riso condito, li sistemo in una teglia bassa, unta leggermente di olio.
Chiudo ogni pomodoro con la calottina. Cuocio per 20" circa nel forno a 180 gradi.