#OggicucinaRosa: "le Pitteddhre"

a cura di Rosa

Oggi preparo le Pitteddhre. Sono dei canestrini, profumati di agrumi e di cannella, ripieni di mostarda d'uva. A casa mia vengono chiamate "stelline", sia perché le preparo a dicembre, in prossimità del Natale, e sia perché i cinque "pizzicotti": sul disco di pasta, ricordano la forma di una stella. Quest'anno, li ho preparati già a novembre, per San Martino, farciti di mostarda e di cotognata. Più o meno grandi, in base al diametro scelto, sono graditi a tutti coloro che amano i sapori semplici della tradizione.

INGREDIENTI

250 gr di farina "00",
1 cucchiaio scarso di zucchero,
una presa di cannella e un pizzico di sale,
1/2 bicchierino di liquore (uso il Maraschino),
2/3 di tazzina di olio tiepido nel quale ho "sfumato" le scorzette di mandarino o di arancia, 1 bicchiere di vino bianco secco.

PROCEDIMENTO

Impasto bene tutti gli ingredienti, stendo una sfoglia non troppo spessa (meno di 0,5 millimetri), aiutata da un bicchiere a formare dei dischetti di circa sette centimetri, al centro di ciascuno verso un cucchiaino di marmellata, "pizzico" il bordo per 5 volte, inforno a 180 gradi per circa 10 minuti.