Lecce, maxisequestri merce contraffatta alla Festa di Sant'Oronzo

Lecce, maxisequestri merce contraffatta alla Festa di Sant'Oronzo

I militari della Guardia di Finanza di Lecce hanno sequestrato migliaia di articoli pronti per essere immessi sul mercato dell'illecito e destinati alla vendita al minuto sulle numerose bancarelle presenti in Lecce in occasione delle festivita' in onore dei Santi Patroni, Oronzo, Giusto e Fortunato.

In particolare, in cinque distinte operazioni sono stati sequestrati oltre 11 mila capi e accessori di abbigliamento recanti marchi contraffatti di note ditte di fama nazionale ed internazionale, e oltre 560 mila articoli, principalmente giocattoli e bigiotteria, sprovvisti della certificazione attestante la sicurezza del prodotto.

In particolare, alcuni dei giocattoli sequestrati presentano caratteristiche tali da farli considerare particolarmente insidiosi per la salute e l'incolumita' dei bambini. La merce, proveniente dall'area partenopea e' stata trovata in possesso di cittadini extracomunitari di etnia cinese, senegalese e bengalese.

I finanzieri hanno contestato a 12 soggetti, titolari di omonime ditte individuali autorizzate al commercio ambulante (ad eccezione dei due soggetti senegalesi sprovvisti del titolo autorizzatorio) la vendita di merce contraffatta e di prodotti privi delle indicazioni merceologiche e di sicurezza richieste dal Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005), nonchè in violazione delle disposizioni di cui al D.lgs. n. 54/2011, nonche' all' Autorita' Giudiziaria per contraffazione.