Archeologia industriale del Salento

Il 2015 è l’Anno Europeo del Patrimonio Industriale. Anno che porterà all’avvio di una serie di iniziative per porre l’attenzione verso lo studio e la valorizzazione del patrimonio industriale presente nei territori regionali e nazionali. Noi di Salentoweb.tv, schierati in prima linea, abbiamo scelto di sposare in pieno un nuovo filone, proprio sulla base di un anno importante. Abbiamo quindi già scaldato i motori realizzando alcuni video come quello nel frantoio ipogeo di Tuglie e nell’Acait, ex manifattura tabacchi a Tricase, prima di partire per un lungo tour che arricchirà la conoscenza nostra e dei nostri utenti, avvicinandoli, nel racconto, a luoghi autentici e rimasti intatti nel tempo. Luoghi che portano ancora le tracce di chi ha lavorato all’interno, e qualche volta anche i profumi che fanno viaggiare tra realtà e immaginazione, come nel caso della Distilleria De Giorgi , luogo in cui si producevano liquori e profumi.

Salentoweb.tv racconterà il patrimonio industriale del Salento, terra ricca di luoghi da scoprire e raccontare. Luoghi che devono necessariamente avvicinarsi alla vita quotidiana di tutti, perché parte della storia di un paese, grande o piccolo che sia. Scenderemo nei frantoi, cammineremo nelle fabbriche abbandonate, vedremo con i nostri occhi ciò che resta di quello che era definito il posto di lavoro di qualcuno e che oggi è solo una ricca valigia di oggetti e immagini.

E’ stato emozionante ascoltare la storia dell’Acait di Tricase, e delle tabacchine, per esempio, che vivevano ogni giorno la quotidianità della grande ex manifattura tabacchi. Per questo, siamo convinti che siamo solo all’inizio e la scaletta di argomenti da sviscerare, sarà lunga e piena di sorprese.

Non mancherà il lato artistico nel nostro viaggio nel patrimonio industriale salentino. Michele e Giuseppe, i famosi fratelli Peluso di Tricase, saranno oggetto della nostra attenzione perché sono loro che hanno realizzato le stesure pavimentali di chiese, palazzi, ville e case del Salento. Per creare i loro bellissimi mosaici (i fratelli Peluso avevano un laboratorio di lavorazione del mosaico), non sono andati al di là del mare cristallino del Salento per cercare pezzi di pietre policrome. E’ stato il Salento, la loro grande cava a cielo aperto, da cui recuperare materiale. Quel materiale che li ha portati anche a Milano per realizzare i mosaici nella Galleria Vittorio Emanuele nei pressi di Piazza Duomo, che gli ha fatto raggiungere successo e gloria e che ha trasformato un laboratorio artistico in una vera e propria industria.
Sensibilizzare e coinvolgere, lasciare un segno tangibile, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione. Questo sarà l’obiettivo di Salentoweb.tv. Appassionatevi con noi!