Viaggio in Terra d'Arneo: "Viviamo in un incantesimo"

L'Arneo, questo margine della penisola salentina ancora capace di esprimerne la natura arcaica, l'atmosfera a tratti surreale dominata da un addensamento di case a corte, cappelle, statue erose dal tempo, affreschi, vigneti, centri storici cristallizzati come insetti nell'ambra e fermi nella clessidra di un piccolo mondo antico, "espressione vagamente favolosa" e "vuoto improvviso" per Bodini, oggi è considerato il giardino dello Jonio. Sono lontani i tempi delle lotte contadine, negli ultimi anni questa porzione di territorio ha deciso di valorizzare risorse e tipicità, ponendosi come snodo fondamentale per lo sviluppo economico rurale e per le tradizioni che ne hanno caratterizzato l'identità.
Un percorso necessario avviato con successo dal Gal Terra d'Arneo (nato nel 1997 dall’iniziativa di alcune Amministrazioni Comunali che, insieme ad un piccolo gruppo di aziende, hanno deciso di provare ad avviare un processo di sviluppo dell’area) che ha chiesto a SalentoWeb.Tv di raccontare in un video i percorsi culturali, artistici e rituali dei Comuni che lo compongono: Nardò, Porto Cesareo, Leverano, Veglie, Salice Salentino, Guagnano, Campi Salentina, Carmiano e Copertino.
Per costruire questo racconto, abbiamo vissuto un vero e proprio viaggio attraverso le atmosfere di ogni centro storico e scegliendone alcuni scrigni architettonici peculiari, entrando nel vivo degli eventi religiosi tramandati da generazioni.